defaultTutti i Consiglirss


Titolo Consiglio: Ecoincentivi cucine, moto ed elettrodomestici ritornano

Visualizza tutti i Consigli di admin
Gli ecoincentivi per l’acquisto di cucine, moto, ma anche elettrodomestici con una elevata efficienza energetica, sono tornati. Questo dopo che il Ministro allo Sviluppo Economico Romani ha firmato un Decreto che rimette in gioco tutte le risorse residue che sono state stanziate ma che sono rimaste inutilizzate. I “nuovi fondi”, in particolare, sono stati reperiti a seguito di pratiche di richieste di incentivo che, pur essendo state presentate, poi non sono state perfezionate nei termini previsti.


Le risorse residue disponibili, in accordo con una nota ufficiale emessa dal Ministero, ammontano a 110 milioni di euro circa su un totale di 300 milioni di euro stanziati, e di conseguenza vanno a “riaprire” la campagna di ecoincentivi 2010 su tutti i settori incentivabili che sono ben dieci. Con lo sconto statale, infatti, si possono acquistare i motocicli, ma anche componenti elettronici ed elettrici, gru a torre per il settore edile, semirimorchi e rimorchi.

Ed ancora, come sopra accennato, gli elettrodomestici, macchine movimento terra, nautica da diporto, macchine agricole, immobili ad alta efficienza energetica, cucine componibili, ma a patto che siano complete di elettrodomestici ad efficienza energetica, e gli abbonamenti ad Internet ad alta velocità per i giovani.

Per informazioni in merito alla “nuova” campagna di ecoincentivi 2010, rimangono di conseguenza attivi tutti i canali già messi a disposizione nei mesi scorsi: dal sito Internet incentivi2010.sviluppoeconomico.gov.it, dedicato proprio a tale iniziativa, al sito Internet di Poste Italiane, www.poste.it, e passando per il call center al numero verde gratuito, da rete fissa, 800 123 450. Si può chiamare anche da rete mobile, al numero 199 123 450, ma in questo caso la telefonata è a pagamento con costi che dipendono dall’operatore telefonico cellulare che si utilizza con il proprio telefonino.
SEGUI IL LINK PER VISUALIZZARE OFFERTA:

Titolo Consiglio: Eco incentivi 2010

Visualizza tutti i Consigli di admin
Il decreto legge n. 40/2010 del Ministero dello Sviluppo Economico ha istituito un fondo di 300 milioni di euro per gli eco incentivi 2010 a sostegno dei consumi e della ripresa produttiva che prevede l'erogazione di eco incentivi sugli elettrodomestici ai cittadini e alle imprese:

Eco incentivi elettrodomestici 2010

Elettrodomestico


Requisiti


Sconto sul prezzo d'acquisto


€ Euro

Ecoincentivi Lavastoviglie


Sostituzione di una vecchia lavastoviglie con una di classe AAA


20%


fIl decreto legge n. 40/2010 del Ministero dello Sviluppo Economico ha istituito un fondo di 300 milioni di euro per gli eco incentivi 2010 a sostegno dei consumi e della ripresa produttiva che prevede l'erogazione di eco incentivi sugli elettrodomestici ai cittadini e alle imprese:

Eco incentivi elettrodomestici 2010


Ecoincentivi Lavastoviglie


Sostituzione di una vecchia lavastoviglie con una di classe AAA


Sconto sul prezzo d'acquisto 20% fino ad un max di 130 euro

Ecoincentivi Forni ad incasso


Sostituzione di un vecchio forno elettrico con uno di classe non inferiore alla A


Sconto sul prezzo d'acquisto 20% fino ad un max di 80 euro

Ecoincentivi Piani cottura a gas


Sostituzione di un vecchio piano cottura a gas con uno dotato di valvola di sicurezza


Sconto sul prezzo d'acquisto 20% fino ad un max di 80 euro

Ecoincentivi Cucine a libera installazione con piano cottura a gas

Sostituzione di una vecchia cucina a libera installazione con una dotata di piano cottura a gas con di valvola di sicurezza e forni elettrici di classe A


Sconto sul prezzo d'acquisto 20% fino ad un max di 100 euro


Bisogna sapere che:

* Il beneficio sui beni di consumo viene concesso solo a fronte di una sostituzione di un bene corrispondente;
* Si può beneficiare dell’incentivo una sola volta per tipologia di prodotto;
* I contributi saranno erogati fino ad esaurimento dei fondi previsti per tipologia di bene;
* L’incentivo viene concesso in percentuali diverse (10% o 20%) e con limiti massimi differenti in relazione al bene acquistato;
* L'incentivo verrà applicato immediatamente, con riduzione del prezzo di acquisto del bene; L'incentivo per l'acquisto di un frigorifero di classe A+ e A++ non è previsto da questa misura poiché beneficia già del contributo previsto dalla legge 296/2006 (valido per acquisti effettuati fino al 31 dicembre 2010).
* Qualora l’ordine del prodotto sia effettuato al di fuori della fascia lunedì-giovedì dalle 9.00 alle 18.00 e venerdì dalle 9.00 alle 16.00, Unieuro.it verificherà la disponibilità incentivi nel primo giorno lavorativo utile.



La verifica della disponibilità per gli eco incentivi 2010 del contributo presso il Ministero verrà effettuato dopo la ricezione del pagamento dell'importo dell'ordine e previa verifica della documentazione necessaria.
Qualora il contributo sia indisponibile o il call center incaricato dal Ministero non rispondesse entro le 48 ore successive all’ordine del prodotto online, il cliente verrà contattato per l’eventuale annullamento dell’ordine (eccetto il caso 6 sopra, ove i nostri operatori telefoneranno al cliente il primo giorno lavorativo utile).
In questi casi Unieuro S.p.A non si assume alcuna responsabilità in caso di indisponibilità del contributo o erogazione inferiore dello stesso.

Si precisa inoltre che è inibita la possibilità di pagare con finanziamento o bonifico per i prodotti che aderiscono a tale iniziativa

Per informazioni:
- incentivi2010.sviluppoeconomico.gov.it- www.poste.it
- Call center Unieuro: 199.155.133, al costo di 12 centesimi di Euro al minuto da telefono fisso e da cellulari con costo variabile in funzione delle tariffe dei differenti operatori.
SEGUI IL LINK PER VISUALIZZARE OFFERTA:

Titolo Consiglio: Direttiva Europea sui servizi di pagamento

Visualizza tutti i Consigli di admin
Si ricorda che in data 01/03/2010 è entrata in vigore la direttiva in oggetto (PSD) che ha impatti anche sulle operazioni effettuate tramite i canali telematici (internet e telefono).
Per i dettagli si rimanda all'informativa allegata all'ultimo estratto conto corrente ed al sito www.cariparma.it, sezione Cariparma Informa.
In virtù di ciò, la Banca eseguirà unicamente le operazioni dispositive verso altre banche comprensive di:
1) data valuta maggiore di quella di esecuzione (maggiore del giorSi ricorda che in data 01/03/2010 è entrata in vigore la direttiva in oggetto (PSD) che ha impatti anche sulle operazioni effettuate tramite i canali telematici (internet e telefono).

In virtù di ciò, la Banca eseguirà unicamente le operazioni dispositive verso altre banche comprensive di:
1) data valuta maggiore di quella di esecuzione (maggiore del giorno successivo se la disposizione viene inviata dopo le ore 18.00)
2) IBAN
SEGUI IL LINK PER VISUALIZZARE OFFERTA:

Titolo Consiglio: Hosting Windows a meno di 13 all'anno

Visualizza tutti i Consigli di admin
* Registrazione dominio
* 5000 MB di spazio Windows
* 50 E-Mail
* 3 db MySQL + MsSQL
* PHP 5 - ASP - ASP.NET
* Gestione DNS + NS

a 12,90 euro/anno

su www.dominiofaidate.com
SEGUI IL LINK PER VISUALIZZARE OFFERTA:

Titolo Consiglio: Dominio .IT a meno di 6 euro all'anno

Visualizza tutti i Consigli di admin
Dominio .IT

* Registrazione dominio
* Gestione DNS + NS
* Gestione Redirect URL
* Courtesy Page
* Privacy Protection
* Pannello di controllo

€ 5,40 / anno

su www.dominiofaidate.com
SEGUI IL LINK PER VISUALIZZARE OFFERTA: www.lunarpages.com/id/mirkopaulon/21033314

Titolo Consiglio: Consumi medi annuali per elettrodomestici

Visualizza tutti i Consigli di admin
Consum medi annuali
La seguente tabella aiuta a individuare in modo semplice e rapido il consumo medio annuo di energia elettrica in una famiglia.
Fonte di consumo Consumo annuo per
famiglie di 1-2 persone Consumo annuo per
famiglie di 3-4 persone
Illuminazione 300 kWh 430 kWh
Cucina elettrica 350 kWh 530 kWh
Frigorifero 328 kWh 440 kWh
Congelatore 360 kWh 600 kWh
Lavatrice 130 kWh 280 kWh
Asciugabiancheria 200 kWh 410 kWh
Lavastoviglie 190 kWh 350 kWh
Televisore, apparecchi audConsum medi annuali
La seguente tabella aiuta a individuare in modo semplice e rapido il consumo medio annuo di energia elettrica in una famiglia.
Fonte di consumo Consumo annuo per
famiglie di 1-2 persone Consumo annuo per
famiglie di 3-4 persone
Illuminazione 300 kWh 430 kWh
Cucina elettrica 350 kWh 530 kWh
Frigorifero 328 kWh 440 kWh
Congelatore 360 kWh 600 kWh
Lavatrice 130 kWh 280 kWh
Asciugabiancheria 200 kWh 410 kWh
Lavastoviglie 190 kWh 350 kWh
Televisore, apparecchi audio e video, PC 260 kWh 320 kWh
Piccoli apparecchi elettrici 450 kWh 660 kWh
Pompa di calore per impianti di riscaldamento centrali e autonomi
SEGUI IL LINK PER VISUALIZZARE OFFERTA:

Titolo Consiglio: Bregnano (CO): Aperto un nuovo distributore di metano

Visualizza tutti i Consigli di admin
Nuova apertura di un impianto di metano per autotrazione presso il distributore situato a Bregnano in Via Beato M. Carcano, 2/a. L'impianto è il 2° aperto nella provincia di Como e l'85° della Regione Lombardia. Tutte le informazioni relative all'impianto sono disponibili nell'apposita scheda nell'elenco distributori metano.
SEGUI IL LINK PER VISUALIZZARE OFFERTA:

Titolo Consiglio: DISTRIBUTORI METANO: Aperto un nuovo impianto a Erba (CO)

Visualizza tutti i Consigli di admin
Nuova apertura di un impianto di metano per autotrazione presso il distributore situato a Erba (Co) - V.le Prealpi. L'impianto è il 3° aperto nella provincia di Como ed il 96° nella Regione Lombardia. Tutte le informazioni relative all'impianto sono disponibili nell'apposita scheda nell'elenco distributori metano.

Continua quindi lo sviluppo della rete di distribuzione di metano che con questo di Erba fa registrare il 41° nuovo distributore inaugurato dall'inizio dell'anno.
SEGUI IL LINK PER VISUALIZZARE OFFERTA:

Titolo Consiglio: Buono Famiglia 2010

Visualizza tutti i Consigli di admin
Il buono di 1.300 euro può essere richiesto dalle famiglie agli sportelli delle asl fino al 31 dicembre 2010.

Chi può richiederlo
Per richiedere il Buono, è necessario:
• essere residenti in Lombardia
• contribuire al pagamento della retta di un familiare, anziano o disabile, ricoverato presso una struttura residenziale della Lombardia.

Inoltre uno dei seguenti due requisiti:
• famiglia con o senza figli e reddito familiare non superiore ad un valore ISR (indicatore della situazione di reddito) pari a € 22.000
• il richiedente deve essere disoccupato, in mobilità o in cassa integrazione.

Attenzione
L’indicatore della situazione del tuo reddito ISR dipende da:
• reddito familiare
• eventuale canone annuale di locazione dell’abitazione in cui risiede la famiglia
• numero di componenti della famiglia
• presenza di persone con handicap permanenti o invalidità superiore al 66%, famiglie monogenitoriali, famiglie con entrambi i genitori lavoratori.

Come fare domanda
Per presentare la domanda devi portare la seguente documentazione:
• documento di riconoscimento del richiedente
• documentazione di reddito familiare (che comprende tutti i redditi percepiti nell’anno 2008 dai componenti del nucleo familiare documentati attraverso il modello CUD 2009, mod 730-3 2009, mod UNICO 2009)
• documentazione relativa al pagamento della retta
• documentazione relativa alla condizione di disoccupazione, mobilità o cassa integrazione. Importante

La domanda va presentata entro il 31 dicembre 2010 presso gli sportelli territoriali delle ASL fino a esaurimento fondi disponibili.

Per qualsiasi informazione è possibile rivolgersi al personale dell’ASL più vicina o chiamare il Call Center al n° 800.318.318

I numeri telefonici delle Asl a cui rivolgersi
Asl Bergamo 800.447.722
Asl Brescia 030 - 3839068
Asl Como 031 - 370209
Asl Cremona 0373 – 899367
Asl Lecco 0341 - 482502
Asl Lodi 0371 - 5874443
Asl Milano 800.178.070
Asl Milano 1 800.671.671
Asl Milano 2 848.800.507
Asl Monza/Brianza 039 - 2384274
Asl Mantova 0376 - 334554
Asl Pavia 800 .034. 933
Asl Sondrio 0342 - 555735
Asl Varese 0332 - 277720
Asl Valle Camonica 0364 - 329235

TIPOLOGIA:

Agevolazioni

SCADENZA:

Temporale

DATA DI PUBBLICAZIONE:

02-02-2010

DATA CHIUSURA:

31-12-2010
SEGUI IL LINK PER VISUALIZZARE OFFERTA:

Titolo Consiglio: Il Cud guida la detassazione degli straordinari e dei bonus

Visualizza tutti i Consigli di admin
Potrebbe essere inserita nel Cud 2011 l'autodichiarazione con cui il datore di lavoro deve attestare che i compensi per gli straordinari e le somme incentivanti, hanno le caratteristiche per essere sottoposte a tassazione agevolata del 10 per cento (si veda il Sole 24 ore di ieri).

La vicenda
A decorrere dal 1° luglio 2008 (in via sperimentale sino al 31 luglio 2008), il legislatore ha previsto che su alcuni tipi di retribuzioni, invece di pagare l'Irpef ordinaria e le addizionali regionali e comunali, i lavoratori subordinati del settore privato (con esclusione dei dipendenti della pubblica amministrazione) pagassero solo il 10% (imposta sostitutiva). Potevano essere agevolati gli straordinari, le prestazioni di lavoro supplementare ovvero le prestazioni rese in funzione di clausole elastiche (solo per contratti di lavoro a tempo parziale stipulati fino al 28 maggio 2008) e le somme corrisposte in relazione a incrementi di produttività, innovazione ed efficienza organizzativa e altri elementi di competitività e redditività legati all'andamento economico dell'impresa. Con delle variazioni, tra cui la più importante è l'esclusione degli straordinari, l'agevolazione è stata estesa al 2009 e al 2010, limitandola alle somme incentivanti.

Il dubbio
Dubbi interpretativi sono sorti quando l'agenzia delle Entrate ha comunicato che rientravano nella detassazione tutte le somme erogate «in relazione a incrementi di produttività, innovazione ed efficienza organizzativa e altri elementi di competitività e redditività legati all'andamento economico dell'impresa». Questa affermazione, mentre da un lato includeva tra le somme da assoggettare al 10%, lo straordinario forfetizzato (corrisposto ai lavoratori non soggetti all'orario di lavoro) e il superminimo (anche se con delle limitazioni), sembrava escludere i classici straordinari. Per più di un anno molti sostituti di imposta hanno seguito questa interpretazione restrittiva che hanno esteso alla paga oraria del lavoro notturno, detassandone solo le maggiorazioni.

Le recenti interpretazioni
L'Agenzia è recentemente tornata sull'argomento sostenendo che «il regime agevolativo deve ritenersi applicabile anche alle prestazioni di lavoro straordinario a condizione che le stesse siano riconducibili a incrementi di produttività, innovazione ed efficienza organizzativa e altri elementi di competitività e redditività legati all'andamento economico dell'impresa». Poiché l'interpretazione è retroattiva, l'Agenzia - in prima battuta - ha ritenuto opportuno invitare i datori di lavoro a rilasciare una certificazione ai lavoratori con le somme che pur avendone i requisiti - non sono state sottoposte a detassazione agevolata nel 2008 e nel 2009. Subito dopo, ha modificato il punto di vista, ritenendo migliore l'indicazione di tali importi, sul modello Cud 2011. Nel contempo ha anche individuato una modalità attraverso cui i datori di lavoro possono attestare che le somme erogate al personale, sono collegate alla produttività e alla competitività e, di conseguenza, possono essere tassate al 10%, includendovi, così, nuovamente gli straordinari.
Gli adempimenti
In base alle più recenti disposizioni, sul datore di lavoro non incombono scadenze da rispettare ed egli non è obbligato a rilasciare ai lavoratori, alcuna certificazione. Dovrà inserire le somme che - avendone i requisiti non sono state detassate - nel Cud 2011. Per giustificare, invece, il ricorso all'imposta sostitutiva dovrà redigere e tenere agli atti una dichiarazione che colleghi gli importi pagati e detassati alla produttività e alla competitività; oggetto dell'autodichiarazione è lo straordinario ma anche le altre somme incentivanti (lavoro notturno compreso), sempre che l'azienda non opti per inserire la dichiarazione nelle annotazioni del Cud.

Fonte: Il Sole 24 Ore
SEGUI IL LINK PER VISUALIZZARE OFFERTA:

Titolo Consiglio: Nuove regole detassazione: straordinari e ore notturne

Visualizza tutti i Consigli di admin
Agenzia delle Entrate e ministero del Lavoro interpretano ad ampio raggio le nuove regole sulla detassazione degli straordinari valide sino a fine anno. Il lavoro svolto nel periodo notturno - precisano per esempio nella circolare congiunta firmata ieri - è sempre detassato, e questo indipendentemente dal fatto che rientri nell'attività svolta in modo ordinario o straordinario. Non solo. gli straordinari forfetizzati sono detassati nell'intera misura a prescindere dall'effettivo lavoro svolto, qualora, indipendentemente dal titolo retributivo utilizzato, le somme siano riconducibili a una incentivazione o a incrementi di produttività, innovazione ed efficienza organizzativa; in mancanza di queste caratteristiche, lo straordinario forfetario può essere agevolato per le sole ore di lavoro effettivamente reso.
Il peso dell'operazione - La detassazione di straordinari e premi di produttività costerà al Fisco circa due miliardi. Nella manovra non sono inserite cifre per la proroga della detassazione della produttività al 2009.
Un provvedimento partito bene – La misura contenuta nella manovra d'estate ha avuto i suoi effetti soprattutto nel primo mese della sua entrata in vigore: il primo di luglio. Secondo la Fondazione dei consulenti del lavoro, nei primi trenta giorni, il 26% dei dipendenti privati aveva beneficiato del decreto che prevede un'aliquota del 10% sul salario variabile. L'incremento degli straordinari è stato dell'8% rispetto allo stesso mese del 2007. I settori più interessati sono stati quelli del turismo e del commercio, che insieme hanno raccolto il 54% delle somme agevolate.
Straordinari detassati nel Cud – L'agenzia delle Entrate ha inserito nel Cud 2009 una sezione apposita per la tassazione agevolata degli straordinati. Nello spazio bisognerà indicare il reddito complessivamente erogato (che non deve superare il tetto di 3000 euro) e le ritenute operate.
fonte: sole24ore.it
SEGUI IL LINK PER VISUALIZZARE OFFERTA:

Titolo Consiglio: Vantaggi stufe a pellets

Visualizza tutti i Consigli di admin
Perché sono Ecologici ed Economici e sono fatti completamente di legno, la produzione di Pellet da riscaldamento utilizza residui di lavorazioni da legname, classificabili come biomasse, i quali vengono sminuzzati o polverizzati ed agglomerati a forma di cilindretti da 6 e 8 mm dal basso contenuto di umidità (11/14%) ed infine inseriti in confezioni per la commercializzazione.



Al contrario di quello che possa sembrare nei Pellets non è presente nessun collante, è la stessa legnina componente naturale del legno che sotto opportuna pressione li fa agglomerare. Quindi sono di legno al 100% e perciò ecologici dato che bruciando hanno basse emissioni di CO2 e NOX

Infine e non ultimo è fonte di energia rinnovabile, in parole povere..

Poca spesa tanta resa!
SEGUI IL LINK PER VISUALIZZARE OFFERTA:

Titolo Consiglio: Dove si paga il bollo auto

Visualizza tutti i Consigli di admin
Dove si paga la tassa automobilistica

E' possibile pagare la tassa automobilistica presso i seguenti intermediari della riscossione :

* Pagamenti on-line presso gli sportelli di Poste Italiane (costo 1,10 euro);
* Tabaccherie abilitate, aderenti al circuito Lottomatica (costo 1,87 euro);
* Ricevitorie Sisal abilitate, presenti sul territorio della Lombardia (costo 1,87 euro);
* Agenzie Pratiche Automobilistiche autorizzate (costo 1,87 euro);
* Delegazioni dell'Automobile Club d'Italia autorizDove si paga la tassa automobilistica per la Regione Lombardia

E' possibile pagare la tassa automobilistica presso i seguenti intermediari della riscossione :

* Pagamenti on-line presso gli sportelli di Poste Italiane (costo 1,10 euro);
* Tabaccherie abilitate, aderenti al circuito Lottomatica (costo 1,87 euro);
* Ricevitorie Sisal abilitate, presenti sul territorio della Lombardia (costo 1,87 euro);
* Agenzie Pratiche Automobilistiche autorizzate (costo 1,87 euro);
* Delegazioni dell'Automobile Club d'Italia autorizzate (costo 1,87 euro);

* Pagamenti on-line presso le agenzie di Intesa-San Paolo e della Banca Popolare di Sondrio. (Il servizio è gratuito);
* ATM (sportelli Bancomat) di Intesa-San Paolo (Il servizio è gratuito);
* ATM (sportelli Bancomat) della Banca Popolare di Sondrio (Il servizio è gratuito);
* Home Banking di Intesa-San Paolo e di Banca Popolare di Sondrio (Il servizio è gratuito);

Oppure tramite

* ACI - Telebollo: riscossione della tassa automobilistica con carta di credito telefonando al nr. 199.711.711 o al nr. 06.66545345 (costo 1,87 euro + il 1,2% dell'importo della tassa);
* ACI - BolloNet: riscossione della tassa automobilistica con carta di credito collegandosi al sito internet - www.aci.it (costo 1,87 euro + il 1,2% dell'importo della tassa);
* Intesa- San Paolo: collegandosi al sito internet - http://www.tributi.regione.lombardia.it (costo secondo le tariffe indicate dagli operatori o riportate nel sito indicato).



Potete trovare il centro di assitenza o l'intermediario alla riscossione più vicino attraverso il seguente servizio:

http://www.cartografia.regione.lombard ia.it/tassaauto/
SEGUI IL LINK PER VISUALIZZARE OFFERTA:

Titolo Consiglio: Posta Certificata Gratuita

Visualizza tutti i Consigli di admin
COS'È LA PostaCertificat@

La PostaCertificat@ è un servizio gratuito che consente ai cittadini di dialogare con le Pubbliche Amministrazioni dotate di PEC presenti nell'Indirizzario PA del Portale.
maggiori dettagli su cos'è la PostaCertificat@
PERCHÉ ATTIVARLA

Per eseguire comodamente via internet numerose operazioni, come richiedere informazioni, inviare istanze e documentazioni, ricevere documenti e comunicazioni senza doversi recare fisicamente negli uffici della Pubblica Amministrazione.COS'È LA PostaCertificat@

La PostaCertificat@ è un servizio gratuito che consente ai cittadini di dialogare con le Pubbliche Amministrazioni dotate di PEC presenti nell'Indirizzario PA del Portale.
maggiori dettagli su cos'è la PostaCertificat@
PERCHÉ ATTIVARLA

Per eseguire comodamente via internet numerose operazioni, come richiedere informazioni, inviare istanze e documentazioni, ricevere documenti e comunicazioni senza doversi recare fisicamente negli uffici della Pubblica Amministrazione.
maggiori dettagli su perché attivarla
I SERVIZI GRATUITI E A PAGAMENTO PER IL CITTADINO

Oltre alla casella PostaCertificat@, è possibile usufruire gratuitamente di altri Servizi Base (Notifica su posta elettronica tradizionale, Fascicolo, Indirizzario delle Pubbliche Amministrazioni) e attivare, a pagamento, ulteriori Servizi Avanzati come la Firma Digitale e il Servizio di Notifica multicanale.
maggiori dettagli sui servizi gratuiti e pagamenti per il cittadino
DECRETO DEL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI

Il Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri del 6 maggio 2009 stabilisce che, a ciascun cittadino che ne faccia richiesta, il "Dipartimento per la digitalizzazione della Pubblica Amministrazione e per l'innovazione tecnologica" assegni a titolo non oneroso un indirizzo di Posta Elettronica Certificata, da utilizzare per tutte le comunicazioni con la Pubblica Amministrazione.
maggiori dettagli sul decreto del presidente del consiglio dei ministri
SEGUI IL LINK PER VISUALIZZARE OFFERTA:

Titolo Consiglio: Assicurazione Gratis per Anziani

Visualizza tutti i Consigli di admin
Avete un nonno in casa vostra e lo deliziate di coccole? Fate bene, perchè gli anziani sono come i bambini, hanno bisogno di essere al centro dell’attenzione, desiderano essere ascoltati (soprattutto coloro che hanno vissuto la guerra), hanno tante cose da raccontare ma spesso non ne parlano a meno che non siamo noi a porre loro delle domande… e allore lì fiumi di parole, racconti, aneddoti, proverbi, situazioni di vita. Eh sì, i nonni conoscono veramente il mondo e forse dovremmo imparare ad ascoltarli. E forse qualcuno dovrebbe imparare innanzitutto a rispettarli.

Purtroppo gli anziani sono spesso vittime indifese di furti e scippi. Ma per chi ha superato i 65 anni e abita a Monza ecco una buona notizia: dal 30 giugno il Comune di Monza offrirà una polizza assicurativa gratuita che garantirà assistenza sia all’abitazione sia alla persona contro i furti, gli atti vandalici, gli scippi o gli scassi. La polizza comprenderà l’assistenza alla persona e all’abitazione: invio di artigiani (fabbri, vetrai e falegnami) per ripristinare lo scasso, di una collaboratrice domestica per aiutare l’anziano a sistemare l’abitazione, ed anche la possibilità di fermarsi in albergo in caso di inagibilità dell’abitazione.

Siamo la prima città in Lombardia a offrire ai nostri cittadini questo servizio vogliamo tutelare i nostri anziani e offrigli l’opportunità di vivere quanto più possibile una terza età serena – commenta l’iniziativa Stefano Carugo assessore alle Politiche sociali –. Per l’assistenza alla persona oltre ad aiuti di personale per seguire l’anziano qualora fosse rimasto ferito è anche previsto un assistente psicologico per gestire eventuali traumi e la consegna a domicilio di farmaci urgenti.
Se abbiamo scelto di offrire agli anziani questa polizza – conclude il Sindaco di Monza Marco Mariani – è dovuto alla società in cui viviamo, perché se da un lato evolve sempre più con tecnologie all’avanguardia, dall’altro involve con numerosi problemi come la microcriminalità Gli anziani sono la parte più debole della nostra società e siamo sicuri che una polizza di questo tipo li possa aiutare.

Nei prossimi giorni tutti i 27.500 ultra 65enni di Monza riceveranno a casa tutta la documentazione per poter usufruire della polizza, una brochure illustrativa, una card assistenza da tenere sempre con sé e da usare in caso di necessità dove sarà riportato il numero verde gratuito della centrale operativa UniSalute (attivo 24 ore su 24, 365 giorni all’anno).
SEGUI IL LINK PER VISUALIZZARE OFFERTA:

Titolo Consiglio: Assicurazione gratis a Milano

Visualizza tutti i Consigli di admin
Buone notizie nelle ultime ore sono giunte per i residenti nella città di Milano con un’età sopra i 70 anni; l’Amministrazione comunale del capoluogo lombardo, infatti, ha prorogato fino al prossimo mese di marzo 2010 il beneficio della copertura assicurativa a favore degli anziani che sono vittima di furti, scippi, raggiri e rapine. A darne notizia, in particolare, è stato Riccardo de Corato, Assessore alla sicurezza nonché vicesindaco del Comune di Milano, precisando che la proroga è stata Buone notizie nelle ultime ore sono giunte per i residenti nella città di Milano con un’età sopra i 70 anni; l’Amministrazione comunale del capoluogo lombardo, infatti, ha prorogato fino al prossimo mese di marzo 2010 il beneficio della copertura assicurativa a favore degli anziani che sono vittima di furti, scippi, raggiri e rapine. A darne notizia, in particolare, è stato Riccardo de Corato, Assessore alla sicurezza nonché vicesindaco del Comune di Milano, precisando che la proroga è stata deliberata dalla Giunta fino al prossimo mese di marzo in quanto dopo dovrà essere messo a punto il nuovo bando di gara. Per fruire della copertura assicurativa, il cittadino over 70 deve telefonare agli uffici del Settore Sicurezza della Città fermo restando che il soggetto deve rispettare il requisito di reddito, rigorosamente non superiore ai 30 mila euro annui.

La polizza assicurativa, introdotta dal Comune nell’aprile del 2008, prevede una copertura per furti, scippi, rapine e raggiri in luoghi pubblici pari a 500 euro, mentre ammonta a 3.500 il massimale previsto a copertura delle spese mediche per cause legate ad azioni criminose. Dalla sua istituzione, grazie a questa copertura assicurativa sono scattati i rimborsi a favore di quasi 300 over 70 per casi di furto con strappo, furto con destrezza ma anche furto in appartamento.

Nel 2009, invece, sono state in tutto 179 gli over 70 che hanno potuto fruire del rimborso previsto dalla copertura assicurativa istituita dal Comune; ma a fronte di questo beneficio istituito a favore degli anziani, l’Amministrazione comunale sta parallelamente portando avanti delle campagne capillari di informazione finalizzate a distribuire prontuari e numeri utili, unitamente a veri e propri consigli anti-truffa, distribuendo in merito del materiale avvalendosi della collaborazione delle parrocchie. Aggiungendo a questo il rafforzamento dei controlli e della presenza della Polizia Locale, come diretta conseguenza nel 2009 le truffe ai danni degli anziani, nel Comune di Milano, si sono dimezzate.
SEGUI IL LINK PER VISUALIZZARE OFFERTA:

Titolo Consiglio: Compraverde Buy Green, Forum Internazionale Acquisti Verdi

Visualizza tutti i Consigli di admin
La quarta edizione della mostra-convegno dedicata a politiche, progetti, beni e servizi di Green Procurement pubblico e privato vedrà la partecipazione della Centrale in qualità di partner delle Pubbliche Amministrazioni nelle attività di approvvigionamento e nell’applicazione dei principi di Acquisti Verdi per la Pubblica Amministrazione . Centrale Regionale Acquisti sarà presente con due interventi tecnici su come prevedere criteri verdi nei propri bandi di gara e prenderà parte al Green Contact, Borsa degli acquisti verdi, per incontrare le aziende attive nel settore e favorire lo scambio informativo sulle “buone pratiche” di acquisto.

Quando : giovedì 7 e venerdì 8 ottobre 2010, dalle 9 alle 17.30; Dove: Fiera di Cremona, ingresso libero

Per maggiori informazioni visita il sito dell'evento: http://www.forumcompraverde.it/
SEGUI IL LINK PER VISUALIZZARE OFFERTA:

Titolo Consiglio: ASA per assistenza anziani

Visualizza tutti i Consigli di admin
ASA con pluriennale esperienza in R.S.A. offre servizi a domicilio per assistenza anziani e persone non autosufficienti.
Zona Como e provincia.
Tariffe modiche.
Per informazioni contattare Gianluca 3401448004 o maul_one@tiscali.it
SEGUI IL LINK PER VISUALIZZARE OFFERTA:

Titolo Consiglio: GIMP - software gratuito per la manipolazione di immagini

Visualizza tutti i Consigli di admin
L’alternativa più affidabile a Photoshop si chiama GIMP e ti permette di ritoccare, creare e modificare immagini, foto e anche presentazioni multimediali grazie all’ampio ventaglio di strumenti e filtri. Open source e in italiano

Per scaricarlo:

http://downloads.sourceforge.net/gimp- win/gimp-2.6.10-i686-setup-1.exe
SEGUI IL LINK PER VISUALIZZARE OFFERTA:

Titolo Consiglio: Tutti i prezzi e tariffe dei beni e servizi per risparmiare

Visualizza tutti i Consigli di admin
Utile sito per risparmiare realizzato dal Ministero dello Sviluppo Economico con altri partners per avere sempre sotto mano i prezzi di molti beni e servizi di largo consumo.
Ad esempio nella pagina carburanti trovate i prezzi minimi e massimi dei carburanti distribuiti dalle varie compagnie distinti tra benzina, gasolio e gpl con specificati anche i prezzi dei self-service e dei carburante serviti da personale.

" Osservatorio Prezzi è un nuovo servizio di informazione, trasparenza e orientamento ai consumatori realizzato dal Ministero dello Sviluppo Economico (MSE), Direzione generale Armonizzazione del Mercato e Tutela dei Consumatori in collaborazione con le Amministrazioni dello Stato, centrali e periferiche, con l'ISTAT, l'UNIONCAMERE, le le Associazioni dei Consumatori, le parti sociali e con l'IPI. L'iniziativa rappresenta un punto di riferimento, sia per i consumatori, sia per gli operatori economici, per documentarsi sull'andamento dei prezzi dei beni e dei servizi di largo consumo sulla loro variabilità e sulle dinamiche inflazionistiche. Come funziona l'Osservatorio nazionale prezzi: È stato individuato un paniere composto da beni e servizi, che rispecchia le voci di spesa più comuni delle famiglie italiane. Di questi vengono periodicamente rilevati i prezzi e le tariffe assicurando - quanto a numero di osservazioni, struttura merceologica del paniere, copertura territoriale - un sufficiente grado di rappresentatività. Per ciascun prodotto vengono rilevati i prezzi medi, minimi e massimi tenendo conto delle diverse fasce di consumo e delle diverse aree territoriali e quale elemento principale dell'"informazione al consumatore", ne vengono comunicati i livelli sull'intero territorio nazionale."

Link: www.osservaprezzi.it
SEGUI IL LINK PER VISUALIZZARE OFFERTA:
Contatto: