defaultConsumirss


Titolo Consiglio: Carta Sconto Gasolio Regione Lombardia

Visualizza tutti i Consigli di admin
Dal 1° febbraio 2015 i cittadini residenti nei Comuni di fascia A ( vedi allegato ) confinanti con la Svizzera potranno beneficiare di uno sconto di € 0,08 per litro di gasolio erogato utilizzando la propria Carta Regionale dei Servizi (CRS) e la Tessera Sanitaria – Carta Nazionale dei Servizi (TS–CNS), già in loro possesso per accedere ai servizi sanitari e della pubblica amministrazione.


Come si attiva la carta sconto gasolio
Dal 16 gennaio 2015 i cittadini interessati dovranno rivolgersi al proprio Comune di residenza per richiedere l’abilitazione della propria CRS/TS-CNS a carta sconto Gasolio.
Il Comune verificherà in tempo reale i dati del richiedente e quelli del veicolo associato.
Il sistema consentirà di estendere lo sconto anche ai componenti del nucleo familiare del proprietario del veicolo.

Per l’utilizzo della carta sconto gasolio occorre disporre del PIN della CRS/TS-CNS.

Il cittadino sprovvisto di PIN può richiederlo presentando la propria CRS o TS–CNS e un documento di identità, presso:

le ASL
i comuni abilitati al rilascio
le sedi di spazio Regione.


Costi a carico del cittadino

L’utilizzo della carta sconto gasolio prevede l’applicazione di un canone annuale di € 1,50. L’importo viene scalato in automatico sul primo rifornimento a prezzo scontato all'inizio di ogni anno solare.


Plafond di utilizzo giornalieri e mensili
Per lo stesso veicolo, il successivo rifornimento a prezzo scontato è ammesso a condizione che siano trascorse almeno 12 ore dal precedente.
I quantitativi massimi di gasolio acquistabili a prezzo ridotto, non possono superare gli 80 litri al giorno e i 250 litri al mese.


Dove fare rifornimento a prezzo scontato
Ciascun cittadino avente diritto potrà fare rifornimento presso qualunque impianto di distribuzione facente parte del circuito sconto benzina e gasolio.


Cosa cambia per i Comuni
A partire dal prossimo 16 gennaio i Comuni potranno selezionare, all’interno dell’applicativo già in uso, la tipologia di carte sconto da attivare:

carta sconto benzina
carta sconto diesel.

Operata la selezione, il Comune potrà inserire i dati del veicolo (tipo veicolo, targa, alimentazione) e i dati anagrafici del richiedente.

Il sistema verificherà in tempo reale la congruenza dei dati inseriti con l’archivio regionale della tassa automobilistica.

Nella sezione “Aiuto” dell’applicativo, i Comuni avranno la possibilità di consultare il manuale utente aggiornato.


Cosa cambia per i gestori degli impianti
I gestori potranno utilizzare il dispositivo POS già in uso per la carta sconto benzina, naturalmente il dispositivo dovrà essere opportunamente aggiornato e configurato per l’erogazione dello sconto gasolio.
A partire dal 7 gennaio i gestori degli impianti saranno progressivamente contattati dal servizio tecnico di assistenza per verificare l’aggiornamento del software sui dispositivi POS e per fornire loro un manuale per la configurazione del prezzo e dello sconto erogabile sul gasolio.

Titolo Consiglio: Utili consigli per il risparmio idrico in casa

Visualizza tutti i Consigli di admin
Contribuisci anche tu al risparmio idrico
Per risparmiare acqua, molte sono le cose che possiamo fare per contribuire al risparmio e alla salvaguardia delle riserve idriche. Ecco alcuni suggerimenti:
Io bevo acqua di rubinetto!
Preferisci l’acqua di rubinetto a quella in bottiglia. Infatti, l’acqua di rubinetto non ha bisogno di imballaggi. Berla vuol dire ridurre l’uso del petrolio per fabbricare le bottiglie di plastica. L’acqua poi arriva direttamente nelle nostre case senza percorrere nemmeno un metro su strada: è quindi a “chilometri zero”, risparmiando all’ambiente le emissioni di inquinanti prodotte dal trasporto dell’acqua in bottiglia per mezzo di camion.
Lavati con la testa!
Se puoi, preferisci la doccia al bagno: ogni volta che si fa il bagno si consumano fino a 150 litri d’acqua; con la doccia se ne usano solo 50. Usa con parsimonia shampoo e saponi e, se puoi, scegli quelli meno inquinanti.
Siamo furbi: niente sprechi
Un solo rubinetto lasciato aperto, mentre ti lavi i denti, porta ad un consumo inutile di circa 2.500 litri/anno per persona. Meglio quindi chiudere il rubinetto quando ti spazzoli i denti.
Inoltre, applicando ai rubinetti i “frangigetto”, che miscelano aria e acqua, puoi risparmiare fino a 6.000 litri ogni anno. Controllando i rubinetti e i tubi, si possono evitare sgocciolamenti e perdite d’acqua. Il foro di un millimetro in una tubatura, in 24 ore può comportare la perdita di 2000 litri d’acqua!
Occhio allo scarico!
In ambito domestico circa un terzo dell’acqua potabile finisce, letteralmente, nello scarico del WC. Ogni volta che l'azioni vengono consumati circa 6 litri d'acqua, spesso solo per scaricare un pezzettino di carta. Usa, quindi, il getto ridotto ogni volta che è possibile oppure diminuisci la capacità del serbatoio. Infine, non utilizzare il WC come cestino della spazzatura ed evita di buttarvi all'interno cotton-fioc, fazzoletti di carta, cotone idrofilo, ecc.
Parola d’ordine: non inquinare
Ricordati che qualsiasi rifiuto gettato in mare, fiumi o laghi può inquinare. Non gettare nel WC sostanze inquinanti, come medicinali, vernici, solventi e qualsiasi altro rifiuto.
ECO: economia o ecologia?
In cucina si possono salvare da 40 a 80 litri al giorno utilizzando la lavastoviglie solo quando è piena. Lo stesso principio può essere applicato alle lavatrici, sempre che non abbiano programmi di controllo variabile a seconda delle quantità.
Un pollice verde per un pianeta azzurro
Per innaffiare i fiori e le piante di casa si può riutilizzare l’acqua usata per lavare frutta e verdura risparmiando 6.000 litri di acqua all’anno. In estate è meglio bagnare le piante la sera poiché nelle ore più calde l’acqua evaporerebbe subito.

Titolo Consiglio: Convenzione Esselunga Direct Line

Visualizza tutti i Consigli di admin
Con la polizza Direct Line c'è una grande novità :
TANTI PUNTI FRAGOLA IN PIU`

Fate subito un preventivo auto su www.esselunga.it/directline o chiamate il numero 02.36617180.

Indicate il codice della vostra Carta Fidaty prima dell'acquisto.

PARTECIPI ALLA PROMOZIONE DIRECT LINE-ESSELUNGA PER LA PRIMA VOLTA?

- Fai il tuo preventivo su www.esselunga.it/directline. In pochi minuti potrai ottenere l'offerta più adatta alle tue esigenze e ricevere il preventivo via e-mail, fax o posta.

- Indica il codice a 13 cifre riportato sul retro della Carta Fìdaty. Solo così potrai ottenere l’accredito dei Punti Fragola.

- Acquista la tua nuova polizza Direct Line: puoi scegliere se effettuare il pagamento con carta di credito o con un'altra delle modalità indicate su www.esselunga.it/directline o dai nostri consulenti. Entro pochi giorni dall'acquisto riceverai i documenti di polizza Direct Line.

- Ecco i tuoi Punti Fragola! Entro 30 giorni dall’acquisto, potrai verificare sullo scontrino fiscale l’avvenuto accredito dei Punti guadagnati con l’acquisto della tua polizza Auto, Moto o Casa.

HAI GIÀ ADERITO LO SCORSO ANNO E VUOI RINNOVARE LA POLIZZA?

Attendi i documenti Direct Line per il rinnovo e acquista la tua polizza seguendo le facili istruzioni ricevute. I Punti verranno automaticamente assegnati alla Carta Fìdaty comunicata l’anno precedente.

È IMPORTANTE SAPERE CHE...

- La promozione è riservata a polizze sottoscritte con le modalità indicate.
- Per avere diritto ai Punti Fragola, la Carta Fìdaty deve essere indicata al momento del calcolo del preventivo o comunque prima dell’acquisto della polizza.
- È possibile caricare Punti fino a un massimo di 10 polizze per ogni Carta Fìdaty.
- L’ammontare totale dei Punti verrà riconosciuto in un’unica soluzione entro un mese dalla stipula.
- Partecipando per la prima volta alla promozione Direct Line-Esselunga per un veicolo gia` assicurato con Direct Line nella precedente annualita`, verra` riconosciuto il quantitativo di Punti Fragola previsto per il rinnovo.
- Non verranno riconosciuti Punti per ratei o variazioni di polizze compiute durante l'anno di validità  della polizza.
- La promozione non è cumulabile con iniziative promosse in collaborazione con altre aziende partner e/o benefici erogati da Direct Line, fatta eccezione per l'operazione denominata "Bonus Direct".
- Sono inoltre esclusi dalla promozione coloro che provvedono al calcolo del preventivo e/o alla sottoscrizione della polizza promozionata tramite motori di calcolo via web e i dipendenti di Direct Line Insurance S.p.A.

L'ACCREDITO DEI PUNTI: COME E QUANDO

Una volta stipulata la polizza, Direct Line comunicherà ad Esselunga la quantià  di Punti Fragola Extra che ti spettano. L'assegnazione avverrà  automaticamente entro un mese dall'acquisto della polizza e lo scontrino fiscale ti segnalerà  l'avvenuto accredito dei Punti. Inoltre potrai avere informazioni sui Punti accreditati telefonando al 800-666555.
SEGUI IL LINK PER VISUALIZZARE OFFERTA: www.regalosconti.it/assicurazioneconveniente.html

Titolo Consiglio: Vuoi verificare se un prodotto acquistato è originale ?

Visualizza tutti i Consigli di admin
Collegati al sito http://www.certilogo.com

SE HAI IL PRODOTTO CON TE

Trova il Codice Certilogo sull'etichetta o sulla scatola, inseriscilo nell'Authenticator e rispondi a poche semplici domande. Vero o falso? Scoprilo.

SE COMPRI ONLINE

Assicurati che l'asta o l'annuncio abbiano il Bottone Certilogo. Fai click sul bottone per assicurarti che sia stato rilasciato da Certilogo. Assicurati che il prodotto che ricevi abbia il Codice Certilogo. Inseriscilo nell'Authenticator per scoprire se il venditore ha spedito il prodotto promesso e non un altro.
SEGUI IL LINK PER VISUALIZZARE OFFERTA: www.certilogo.com

Titolo Consiglio: Lombardia: aumenta sconto benzina per le fasce di confine

Visualizza tutti i Consigli di admin
Sconto benzina: l'assessore al bilancio di Regione Lombardia Massimo Garavaglia scrive una lettera ai gestori di pompe di benzina di confine e annuncia un adeguamento degli sconti sul litro per gli automobilisti residenti ai confini con la Svizzera. «In un periodo di grande difficoltà economica, - scrive l'assessore - Regione Lombardia rafforza il suo impegno per ridurre la differenza di prezzo della benzina tra Italia e Svizzera, con la conseguente ricaduta positiva in termini di mantenimento Sconto benzina: l'assessore al bilancio di Regione Lombardia Massimo Garavaglia scrive una lettera ai gestori di pompe di benzina di confine e annuncia un adeguamento degli sconti sul litro per gli automobilisti residenti ai confini con la Svizzera. «In un periodo di grande difficoltà economica, - scrive l'assessore - Regione Lombardia rafforza il suo impegno per ridurre la differenza di prezzo della benzina tra Italia e Svizzera, con la conseguente ricaduta positiva in termini di mantenimento dei consumi all’interno del territorio Nazionale».
A partire da martedì 17 settembre 2013, lo sconto per i cittadini residenti nei comuni appartenenti alla fascia A (fino a 10 km dal confine) sarà aumentato da €/L 0,18 a €/L 0,35, mentre per quelli residenti in fascia B (fino a 20 km dal confine) da €/L 0,10 a €/L 0,27. L’incrementoriguarderà i cittadini lombardi residenti nei 244 comuni frontalieri. Con questo adeguamento viene di fatto annullata la differenza di prezzo con i colleghi svizzeri. Tale beneficio potrà essere oggetto di rideterminazione in funzione della variazione di prezzo della benzina in Italia e/o in Svizzera e del cambio monetario euro/franco svizzero, non essendo possibile praticare in Italia un prezzo della benzina inferiore a quello della Svizzera. La misura sarà valida fino al 31 dicembre 2013, compatibilmente con le risorse finanziarie disponibili. Nel 2014, Regione Lombardia chiederà allo Stato risorse adeguate per reiterare la misura.

fonte varesenews.it
SEGUI IL LINK PER VISUALIZZARE OFFERTA:

Titolo Consiglio: 5 euro di buono sconto benzina ENI con Vodafone

Visualizza tutti i Consigli di admin
Milano, 4 marzo 2013 – Da oggi fino al 31 marzo, i Clienti Vodafone iscritti a Vodafone YOU riceveranno uno sconto carburante di 5 euro, valido nelle Eni Station aderenti, a fronte di una ricarica telefonica di almeno 10 euro.

Grazie al nuovo programma fedeltà Vodafone YOU, tutti i Clienti che effettuano una ricarica telefonica hanno cosi l’opportunità di redimere immediatamente un premio diverso ogni mese, senza dover raggiungere altre soglie o traguardi di spesa.

Vodafone Italia sceglie Eni per il lancio del nuovo programma, rafforzando così la collaborazione delle due aziende per venire incontro alle esigenze dei propri Clienti. Dopo aver effettuato una ricarica di almeno 10 euro, i Clienti Vodafone riceveranno un sms con il codice di sconto da presentare presso le Eni Station al momento del rifornimento. Lo sconto, del valore di 5 euro, sarà valido fino al 30 aprile, con un rifornimento per auto di almeno 25 litri di carburante in modalità servito o fai da te, presso tutte le Eni Station aderenti all’iniziativa (esclusi gpl, metano e modalità iperself).

Il regolamento completo, insieme a tutte le informazioni sull’iniziativa, è consultabile sulle sezioni dedicate dei siti

Titolo Consiglio: Carta carburante IP Prepagata con 50% sconto

Visualizza tutti i Consigli di admin
Carta carburante IP Prepagata per un valore di 50 Euro a 25 Euro con spedizione gratuita a domicilio. Meraviglioso viaggiare con IP!
Sconto del 50% sulla carta carburante elettronica di IP: 50 Euro di Carburante a soli 25 Euro
SEGUI IL LINK PER VISUALIZZARE OFFERTA: www.viverelowcost.com/codici-sconto/buoni-sconto-benzina.html

Titolo Consiglio: Le rinuncie degli italiani per la crisi

Visualizza tutti i Consigli di admin
A cosa si rinuncia pur di risparmiare qualcosa? Tra le rinunce degli italiani in cima alla classifica compaiono abbigliamento e accessori: sono infatti il 53% coloro che hanno rimandato gli acquisti di questi generi ritendo che in tempi di crisi si possono riciclare gli indumenti della vecchia stagione. Allo stesso modo, viaggi e vacanze sono stati ridotti dal 51% degli italiani mentre il 48% ha fatto a meno di frequentare bar, discoteche e ristoranti.

Continuando con la classifica delle rinunce, il 42% degli italiani ha rinunciato all’acquisto di nuove tecnologie, il 40% all’acquisto di auto e moto nuove, il 38% all’arredamento, il 37% ha rinunciato ad attività culturali, mentre solo il 17% degli italiani dichiara di aver ridotto la spesa o rimandato gli acquisti alimentari, una percentuale superiore solo alle spese per i figli (9%).
SEGUI IL LINK PER VISUALIZZARE OFFERTA:

Titolo Consiglio: Fai la spesa da Esselunga e ricevi buoni carburante Q8

Visualizza tutti i Consigli di admin
Con il costo del carburante in continuo aumento, a dare una nuova opportunità di risparmio ci pensa la catena di supermercati Esselunga, con una interessante iniziativa che partirà proprio questa settimana. Dal 30 agosto e fino al 12 settembre, in tutti i negozi della catena, ogni 50 euro di spesa effettuata (presentando la propria carta Fìdaty), si riceverà immediatamente alla cassa, un buono carburante Q8 del valore di ben 8 euro, da spendere nelle stazioni di servizio aderenti all’iniziativa.

Come utilizzare i buoni Q8. Una volta effettuata la spesa in un negozio Esselunga e ritirato il buono sconto del valore di 8 euro, basterà recarsi in una delle stazioni di servizio (entro e non oltre sabato 29 settembre 2012) durante l’orario di apertura e consegnarlo al gestore dell’impianto. Effettuando almeno 40 euro di carburante, verranno subito scontati gli 8 euro del buono. Se si è in possesso di più buoni sconto, se ne potrà utilizzare solo 1 ogni 40 euro di carburante. Si potrà utilizzare 1 solo buono sconto ogni 40 euro di carburante. Se si è in possesso di più buoni sconto, si potranno utilizzare in momenti diversi o, ad esempio nel caso di due buoni sconto, utilizzarli contemporaneamente effettuando un pieno di 80 euro o superiore. Con Esselunga fai il pieno di convenienza!

Note. I buoni sono cumulabili con altre iniziative Q8 in corso. Per conoscere i distributori aderenti all’iniziativa, è possibile consultare l’elenco completo all’indirizzo www.q8.it. Non concorrono al raggiungimento della soglia di 50 euro di spesa presso i punti vendita Esselunga i quotidiani, periodici, abbonamenti SKY, cofanetti regalo, carte i-Tunes, carte prepagate, il contributo per il ritiro dei premi e i buoni spesa Esselunga. Per ulteriori informazioni/limitazioni e punti vendita non aderenti all’iniziativa, consultare il sito esselunga.it o chiamare il numero verde Esselunga 800-666555.
SEGUI IL LINK PER VISUALIZZARE OFFERTA:

Titolo Consiglio: Pompa Bianca di Benzina a Milano e provincia

Visualizza tutti i Consigli di admin
Beyfin Via G. Ripamonti, 483 Milano
BP - Mirina Via G. Ripamonti, 400 – direz. Opera Milano
Mosè Bianchi SP 26 Carate Brianza (MI)
Sodin SP Rinasco Melegnano, SP 40, km 11.500 Carpiano (MI)
Auchan Self. direzione Milano Viale Brianza, 31 Cinisello Balsamo (MI)
Panigati srl Via De Amicis, 8 Magenta (MI)
Sodin SP Binasco Melegnano (MI)
SCP San Giuliano Via Risorgimento San Giuliano Milanese (MI)
Alfa petroli Via Leonardo Da Vinci, 72 Villasanta (MI)
SEGUI IL LINK PER VISUALIZZARE OFFERTA:

Titolo Consiglio: Pompa Bianca di Benzina a Roma e provincia

Visualizza tutti i Consigli di admin
D’Amico Via Tiberina, SS4 km 16.800 Capena (RM)
Sette petroli Via Aurelia, SS1 km 45.273 Cerveteri (RM)
EWA Via Monti di Primavalle, 24 Roma
EWA Via della Pineta Sacchetti, 121 Roma
Speed Gas Cuppellaro (Solo gas) Via Nomentana, SP 22a Roma
Fullmaster srl Via Frascati, 12 Roma
Senza insegna Viale Appio Claudio Roma
Indipendente Via Appia Pignatielli Roma
Auchan Parco Leonardo Via Portuense Fiumicino (RM)
Maremma petroli SP Guidonia-Le Sprete km 2.244 Guidonia (RM)
Fiamma 2000 Via Casilina Km. 36,219 Labico (RM)
Castel Romano Outlet Via di Piscina Cupa Pomezia (RM)
Dubois Via Braccianense Bracciano (RM)
Senza insegna Via Braccianense Claudia, km 27300 Manziana (RM)
Fiamma 2000 Via Nettunense Km. 2,145 Marino (RM)
Fiamma 2000 S.P. Maremmana III Km.1,030 S.Cesareo (RM)
SEGUI IL LINK PER VISUALIZZARE OFFERTA:

Titolo Consiglio: Pompa Bianca di Benzina a Como e provincia

Visualizza tutti i Consigli di admin
Indipendente Via Cantù Cucciago (CO)

Carrefour Via Colombo 4 Como (CO)
SEGUI IL LINK PER VISUALIZZARE OFFERTA:

Titolo Consiglio: Aumento prezzo del carburante

Visualizza tutti i Consigli di admin
In seguito alla nuova manovra Monti l'aumento sul carburante purtroppo è stato immediato. La causa è da collegare all’aumento delle accise: le aliquote su benzina e diesel salgono rispettivamente a 704,20 euro (+8,2 cent al litro) e 593,20 euro per mille litri (+11,2 cent).
SEGUI IL LINK PER VISUALIZZARE OFFERTA:

Titolo Consiglio: RISPARMIARE ENERGIA CON IL FRIGORIFERO

Visualizza tutti i Consigli di admin
Non inserire cibi caldi in frigorifero. Evitate di introdurre nel frigorifero cibi ancora caldi. Oltre a riscaldare l'ambiente interno del frigorigero, consumando maggiore energia elettrica per raffreddarlo, il calore causa anche la formazione della brina, una pellicola isolante che aumenta a dismisura il consumo di energia del vostro frigorifero per mantenere le basse temperature. Pulire regolarmente il frigorifero dalla brina può farvi risparmiare molti soldi sulla bolletta.

Scegliete i modelli No Frost. Sono dotati di un ventilatore interno per far circolare l'aria tra i vani rendendo più rapido il congelamento ed impedendo la formazione della brina.

E' consigliabile aprire lo sportello del frigorifero il tempo più breve possibile.

Per congelare gli alimenti evitate di riporli tutti insieme nel congelatore. Il congelamento avviene più rapidamente quando nel vano del congelatore sono già presenti altri alimenti congelati. In ogni caso confezionate sempre gli alimenti da congelare in piccole porzioni per rendere più rapido il processo di congelamento.

Per scongelare gli alimenti trasferiteli dal congelatore al vano frigorifero. In questo modo cederanno freddo e inoltre lo scongelamento sarà più igienico.

Alcuni modelli consentono di disattivare il vano frigorifero o quello del congelatore. E' sempre preferibile optare per questi modelli con doppio termostato e doppio interruttore.

Altro accorgimento pratico è quello di distanziare il frigorifero dalle fonti di calore, posizionandolo lontano dal forno, dai termosifoni e dalle finestre esposte al sole. Il calore del forno influisce sul funzionamento del vostro frigorifero facendolo lavorare di più.

Se state decidendo di acquistare un nuovo frigorifero optate per un frigorifero basso consumo. Spendere poco di più al momento dell'acquisto garantisce un risparmio mensile sulle bollette dell'elettricità per un lungo periodo di tempo. E' inoltre importante saper comprare il frigorifero sulla base delle proprie esigenze. Solitamente un frigorifero è acceso 24 ore su 24 per tutto l'anno, un frigorifero troppo grande rispetto ai vostri usi vi costerà molto salato in bolletta. Per una famiglia di 4 persone è sufficiente optare per un frigorifero da 250 litri. I consumi di energia elettrica aumentano in media di 10-20kWh ogni 100 litri di capacità.

Fate caso alle guarnizioni del frigorifero danneggiate in quanto lasciano entrare calore. E' una buona regola pulire regolarmente la serpentina del frigorifero posta dietro al frigorifero per togliere la polvere che si deposita col tempo, facendo coincidere questa operazione con la sbrinatura del frigo. Fate attenzione, è un'operazione da compiere quando il frigorifero non è sotto corrente. Aumenterà l'efficienza del frigorifero favorendo il risparmio energetico.

Distanziare il frigorifero dal muro. Lasciate sempre uno spazio intorno al frigorifero per consentire una facile dispersione del calore. Evitate, quando possibile, l'incasso ermetico dietro le nicche a parete.

Regolate la temperatura del frigo intorno ai 6° (dai 5 ai 7 gradi) e quella del congelatore tra i -18 ed i -15°. Temperature inferiori causeranno un consumo maggiore di elettricità senza influire sull'utilità o sulla conservazione degli alimenti.

Se avete una cantina o un garage indipendente acquistate un congelatore a pozzo. Hanno una minore dispersione di calore al momento dell'apertura dello sportello (dall'alto) e conservano gli alimenti con minore consumo di energia. Inoltre in caso di black out conservano più a lungo gli alimenti.

Quando cambiare il frigorifero. Non aspettare il guasto per cambiare il frigorifero. Se il vostro frigorifero ha cinque anni di vita ed appartiene a una classe energetica D o superiore avete molti vantaggi per anticipare la sostituzione prima del guasto. Avrete modo di scegliere tra le varie promozioni, chiedere il ritiro gratuito del vechio frigorifero e un notevole abbattimento dei consumi di energia acquistando un frigorifero nuovo di classe A++.
SEGUI IL LINK PER VISUALIZZARE OFFERTA:

Titolo Consiglio: RISPARMIARE CON LO SCALDABAGNO ELETTRICO

Visualizza tutti i Consigli di admin
Lo scaldabagno elettrico è una delle principali cause di consumo domestico d'energia elettrica. Sono sicuramente molto pratici. Possono essere installati ovunque ci sia una presa elettrica, costano poco e non richiedono una complessa manutenzione. Hanno però l'handicap di impiegare una grande quantità di energia per riscaldare l'acqua. Nel lungo periodo la bolletta mensile dell'elettricità potrebbe compensare il risparmio iniziale.
E' consigliabile installare lo scaldabagno elettrico solo nei casi in cui non sia possibile ricorrere anche a sistemi alternativi (es. caldaie a gas, pannelli solari termici). Nel caso in cui possiediate già uno scaldabagno elettrico potrete comunque ottimizzare il suo impiego ottenendo forti risparmi in bolletta.
Pubblichiamo pertanto una lista di consigli per risparmiare energia con lo scaldabagno:

1) Optate per uno scaldabagno in base alle vostre reali esigenze. La capacità di carico dello scaldabagno determina la quantità di acqua calda da riscaldare. Un modello ben proporzionato al vostro effettivo consumo d'acqua calda impiegherà meno energia inutilmente per riscaldare l'acqua nel boiler.

2) Collocate lo scaldabagno in zone isolate e protette della casa. L'isolamento termico dello scaldabagno evita che l'ambiente esterno influisca sul suo funzionamento. Non fatelo pertanto installare sulle pareti fredde della casa o vicino ad una finestra.

3) Fate installare lo scaldabagno vicino ai luoghi di utilizzo (vasca, lavabo ecc.) per evitare dispersioni di calore durante il passaggio nei tubi. E' anche preferibile acquistare un piccolo scaldabagno da destinare alla cucina da posizionare sotto il lavabo. In questo modo potrete lavare i piatti senza dover lasciare acceso lo scaldabagno più grande. Quest'ultimo può essere comodamente installato in bagno.

4) Regolate il termostato dell'apparecchio a 40°C d'estate e 60°C d'inverno. Temperature più alte sono inutili e costose.

6) Installate un timer per fissare gli orari di accensione dello scaldabagno 3-4 ore prima dell'utilizzo dell'acqua calda. E' inutile e dispendioso tenerlo acceso nelle ore in cui nessuno la utilizza (es. orari centrali della giornata). I timer sono piccoli strumenti acquistabili per pochi euro anche agli ipermercati. Accendono lo scaldabagno automaticamente qualche ora prima del vostro ritorno a casa facendovi trovare comunque acqua calda e una bolletta meno cara a fine mese.

Questi sono alcuni dei consigli di Ecoage per risparmiare energia elettrica con lo scaldabagno. Se reputate utile aggiungerne altri, inviateceli e sarà nostra cura pubblicarli nella lista.
SEGUI IL LINK PER VISUALIZZARE OFFERTA:

Titolo Consiglio: RISPARMIARE ENERGIA ELETTRICA

Visualizza tutti i Consigli di admin
Come risparmiare energia elettrica Il risparmio di energia elettrica tramite un uso migliore degli elettrodomestici consente a tutti un immediato taglio della spesa in bolletta. Pensando all'energia elettrica ci viene in mente la lampadina e la luce accesa nelle nostre stanze vuote, in realtà l'illuminazione interna di un'abitazione è solo una piccola percentuale del consumo totale di energia elettrica. Gli elettrodomestici coprono almeno l'80% della bolletta elettrica. Un valido motivo per sceglierli bene e per imparare ad utilizzarli al meglio.

scaldabagno 20% consumo energia
frigorifero 18% consumo energia
illuminazione 15% consumo energia
lavatrice 13% consumo energia
televisore 11% consumo energia
lavastoviglie 4% consumo energia
forno elettrico 4% consumo energia
altri utensili 15% consumo energia

I dati sono indicativi ma possono rendere bene l'idea degli usi dell'energia elettrica in qualsiasi casa italiana. Oltre all'efficienza energetica è inoltre possibile attivare una tariffa differenziata per consumare l'energia elettrica a un costo inferiore in una determinata fascia oraria della giornata sulla base delle proprie abitudini ed esigenze.
SEGUI IL LINK PER VISUALIZZARE OFFERTA:

Titolo Consiglio: RISPARMIARE ACQUA POTABILE

Visualizza tutti i Consigli di admin
L'acqua potabile è un bene fondamentale per la vita ma anche scarsa in molte parti del mondo. Impariamo a rispettarla ed a risparmiarla. Da un lato economico, sprecare acqua è anche un costo da sostenere. Pertanto laddove non arriva la morale speriamo almeno arrivi la logica del portafoglio. Vediamo come ridurre gli sprechi di acqua quotidiani:

L'uso dei miscelatori d'aria nei rubinetti e nelle docce riduce il consumo d'acqua senza modificare le proprie abitudini. Si tratta di una piccola aggiunta al proprio rubinetto in grado di miscelare l'acqua in uscita con l'aria. Chi usa il getto d'acqua non percepisce alcuna differenza ma il consumo complessivo d'acqua è inferiore. Si arriva a risparmiare quasi la metà dell'acqua utilizzata.

Lo sciacquone del water consuma ad ogni getto circa 10 litri d'acqua. Non è però necessario utilizzare sempre questo getto. Per ridurlo è sufficiente porre nella cassetta una bottiglia di plastica da un litro piena d'acqua, priva di etichetta ed ermeticamente chiusa con il tappo, oppure far installare un sistema con doppio pulsante di scarico o regolare il galleggiante dello sciacquone compatibilmente ad una capacità minore di acqua.

L'acqua piovana può essere raccolta e incanalata dalla grondaia verso il proprio giardino o in cisterne di raccolta per consentire un utilizzo successivo. L'acqua piovana è gratuita, usarla con razionalità equivale a risparmiare l'acqua degli acquedotti e molti euro sulla bolletta.

Le piante del terrazzo possono essere annaffiate anche tramite l'acqua già utilizzata per lavare la frutta e la verdura. E' sufficiente raccoglierla l'acqua in una bacinella nel lavabo ed utilizzarla dopo aver sciacquato la verdura.

Quando si nota una fontanella pubblica sgorgare continuamente acqua potabile inutilmente è consigliabile chiedere al proprio Comune di far inserire una manopola per aprire e chiudere il getto a richiesta. Nel caso di fontane pubbliche con acqua non potabile e solo per fini estetici, verificate che la fontana usi il sistema a ricircolo, ossia utilizzi sempre la stessa acqua.

Fate periodici controlli sullo stato dell'impianto idrico di casa. E' sufficiente controllare il contatore dell'acqua nel momento in cui tutti i rubinetti sono chiusi. Se continua a girare è probabile che ci sia una perdita nell'impianto. Chiamate un idraulico prima che la perdita peggiori o danneggi le proprietà dei vostri vicini.

Preferire la doccia al bagno. Per riempire una vasca sono necessari 100 litri d'acqua mentre per una doccia il consumo d'acqua è pari circa alla metà.

Lavarsi i denti in modo ecologico. Un gesto quotidiano come lavarsi i denti può comportare enormi sprechi d'acqua nel lungo periodo a causa della pessima e inutile abitudine di lasciare sempre il getto dell'acqua aperto. E' sufficiente utilizzare il getto d'acqua soltanto due volte: (1)inizialmente sullo spazzolino e (2) successivamente per risciacquare lo spazzolino. Nell'atto di lavarsi i denti, almeno 2 minuti per una buona pulizia, è inutile lasciare il rubinetto aperto. Inoltre per risciaquare i denti utilizzate un bicchiere, è più comodo e consente un minore spreco d'acqua. In ogni caso, per una migliore pulizia dei denti è sempre consigliato risciacquare la bocca usando lo stesso spazzolino imbevuto d'acqua per rimuovere il dentifricio dai denti prima di provvedere al risciacquo finale della bocca con un bicchiere.

La rasatura ecologica. Evitare di lasciare il rubinetto aperto per pulire il rasoio e mentre ci si rade. Chiudete il tappo del lavabo e riempitelo d'acqua fino alla metà per utilizzarla nel risciacquo del rasoio di volta in volta. Si tratta semplicemente di modificare un'abitudine, per il resto nulla cambia alla qualità della rasatura e tantomeno al tempo necessario per radersi.

Per lavare le stoviglie è consigliabile utilizzare una vaschetta dove porre le stoviglie per insaponarle e utilizzare un debole getto d'acqua soltanto alla fine per risciacquarle.

Per lavarsi le mani è inutile tenere sempre aperto il getto d'acqua. Per una buona pulizia è soprattutto necessaria una buona perizia nell'insaponarsi le mani. Aprite il rubinetto una prima volta per bagnare le mani e il sapone, poi richiuderlo. Dopo aver insaponato le mani, per 1-2 minuti, riaprite il getto d'acqua solo per risciacquarle. Il risparmio d'acqua è assicurato, si tratta solo di modificare qualche piccola abitudine.

Chiudere il rubinetto mentre ci si insapona. si può risparmiare acqua anche chiudendo il rubinetto mentre ci si massaggia la cute durante lo shampoo e durante il tempo che serve per il balsamo (uno o due minuti). Sono parecchi litri d'acqua se si pensa alla pressione del rubinetto della vasca, e non cambia assolutamente nulla.
SEGUI IL LINK PER VISUALIZZARE OFFERTA:

Titolo Consiglio: Come riconoscere il pellet di qualità

Visualizza tutti i Consigli di admin
Per riconoscere il pellet di qualità da quello meno pregiato dovete eseguire i seguenti accorgimenti :

- deve essere costituito da cilindri di diametro costante ed avere una superficie liscia e lucida

- colore chiaro

- residuo minimo di cenere

- alto potere calorifico

-all'interno delle confezioni non deve esserci molto legno in polvere

- se prendete un pugno di pellet e lo versate in una bacinella piena di acqua,se è di qualità affonderà,se non lo è,tenderà a galleggiare

- controllate che la confezione sia integra in quanto il pellet tende ad assorbire l'umidità.L'umidità non solo riduce il potere calorifico ed aumenta i fumi emessi,ma gonfia il prodotto che potrebbe creare problemi alle stufe
SEGUI IL LINK PER VISUALIZZARE OFFERTA:

Titolo Consiglio: Installazione stufa pellet

Visualizza tutti i Consigli di admin
AVVERTENZE NELL'INSTALLAZIONE DELLA STUFA SERCONDO LA NORMA :

a)L'apparecchio deve essere posto su di un pavimento resistente al fuoco.Qualora venga posto su di un pavimento infiammabile,si deve utilizzare un piano salvapavimento

b)Il sistema di scarico dei fumi si basa sulla depressione(tiraggio) nel luogo di combustione(scarico forzato).Ciò rende necessario che il tubo di scarico venga installato correttamente ed ermeticamente.

c)Per la tenuta dei tubi ed il loro isolamento,utilizzare esclusivamente materiali resistenti al calore(fino a 300 C°) come nastro adesivo in alluminio,lana di roccia,silicone per alte temperature.

d)L'apparecchio deve essere posto in modo che la spina sia accessibile ed a una distanza minima dal muro compatibile con il montaggio del raccordo a T

SISTEMA DI EVACUAZIONE DEI FUMI:per sistema di evacuazione fumi si intende la tubazione che collega l'apparecchio alla canna fumaria per lo smaltimento in efficienza ed in sicurezza dei prodotti di combustione

I prodotti della combustione generati da tutti gli apparecchi alimentati a legna,secondo le vigenti normative,devono essere evacuati in atmosfera per mezzo delle canne fumarie(norma UNI 10683)

CASISTICA DI INSTALLAZIONE PER LE STUFE :

CASO A : CANNA FUMARIA TRADIZIONALE PREESISTENTE IN MURATURA

Prima di qualsiasi altro lavoro è opportuno pulire bene(con l'utilizzo degli scovoli) la canna fumaria da utilizzare.Si prendono quindi le misure dell'interno(larghezza,profondità,ed altezza) per vedere il diametro e la lunghezza del tubo da inserire all'interno della canna stessa se non in buono stato.Se la canna fumaria fosse di dimensioni elevate è conveniente risanarla introducendo una tubazione in acciao inox,sigillando adeguatamente la parte d'ingresso e d'uscita dello scarico fumi rispetto alla parte in muratura.Si può utilizzare un tubo in inox flessibile a doppia parete con parte interna liscia per evitare il deposito di residui di combustione.Esso oltre ad essere a norma,ha una superficie che facilita l'inserimento in canna fumaria.La cosa indispensabile per un corretto funzionamento è che venga effettuato un buon isolamento termico intorno alla canna.In particolar modo sulla parte terminale dove i fumi arrivano più freddi,l'isolamento termico è importante onde evitare spiacevoli effetti di condensa nella canna stessa.

CASO B: CANNA FUMARIA REALIZZATA CON TUBI IN ACCIAIO INOX COIBENTATO

Usare un raccordo a T con bicchiere di ispezione e staffe di supporto adeguate.Se si costruisce la canna lungo un muro esterno è di norma utilizzare tubi a doppia parete isolati termicamente.All'interno della casa si possono utilizzare tubi a parete semplice,ma è necessario effettuare l'isolamento dei metri di canna fumaria che attraversano eventuali sottotetti o ambienti non riscaldati.Indipendentemente dalla posizione interna o esterna della canna è importante sia provvista di un tappo raccogli condensa,situato nella parte inferiore della struttura.E' inoltre consigliato realizzare uno sportello d'ispezione nella parte inferiore della canna.Questo potrà essere molto utile per raccogliere la fuliggine che si forma durante il funzionamento stagionale della stufa o altra condensa.

CASO C: DIRETTAMENTE SU PARETE ESTERNA

E' possibile anche uno scarico fumi di diametro adeguato per smaltire i prodotti della combustione anche con ventilatore spento,per effetto ad esempio del black-out elettrico.Il dislivello minimo di 1,5 metri tra lo scarico posteriore della stufa esterno al fabbricato ed il terminale a T assicura lo smaltimento dei fumi residui della combustione.Se così non fosse i fumi tenderebbero a ristagnare all'interno del focolare ed a fuoriuscire nell'ambiente.

CONSIGLI :

- evitare per quanto possibili tratti orizzontali

- vietato eseguire tratti in contropendenza

- usare massimo 2 curve con cambio di direzione > 90°

- non eseguire tratti orizzontali superiori a 2 metri dando una pendenza minima verso l'alto del 3%

- i condotti devono avere sezione costante;eventuali cambiamenti di sezione sono ammessi solo all'uscita dell'apparecchio mentre è vietata ogni riduzione all'innesto della stufa.
SEGUI IL LINK PER VISUALIZZARE OFFERTA:

Titolo Consiglio: Vendita di prodotti senza imballaggio

Visualizza tutti i Consigli di admin
La prima catena nata per fornire alimentari alla spina, ovvero senza imballaggi: il risparmio va dal 20 al 50 per cento rispetto al prezzo ordinario dei prodotti (dalla pasta al caffè e ai detersivi e ai prodotti per l'igiene personale). Troverete anche informazioni sull'origine degli alimenti e ricette utili per cucinare a basso costo senza rinunciare alla qualità.

www.negozioleggero.it
SEGUI IL LINK PER VISUALIZZARE OFFERTA: