Titolo Consiglio: Carta Sconto Gasolio Regione Lombardia

Visualizza tutti i Consigli di admin
Dal 1° febbraio 2015 i cittadini residenti nei Comuni di fascia A ( vedi allegato ) confinanti con la Svizzera potranno beneficiare di uno sconto di € 0,08 per litro di gasolio erogato utilizzando la propria Carta Regionale dei Servizi (CRS) e la Tessera Sanitaria – Carta Nazionale dei Servizi (TS–CNS), già in loro possesso per accedere ai servizi sanitari e della pubblica amministrazione.


Come si attiva la carta sconto gasolio
Dal 16 gennaio 2015 i cittadini interessati dovranno rivolgersi al proprio Comune di residenza per richiedere l’abilitazione della propria CRS/TS-CNS a carta sconto Gasolio.
Il Comune verificherà in tempo reale i dati del richiedente e quelli del veicolo associato.
Il sistema consentirà di estendere lo sconto anche ai componenti del nucleo familiare del proprietario del veicolo.

Per l’utilizzo della carta sconto gasolio occorre disporre del PIN della CRS/TS-CNS.

Il cittadino sprovvisto di PIN può richiederlo presentando la propria CRS o TS–CNS e un documento di identità, presso:

le ASL
i comuni abilitati al rilascio
le sedi di spazio Regione.


Costi a carico del cittadino

L’utilizzo della carta sconto gasolio prevede l’applicazione di un canone annuale di € 1,50. L’importo viene scalato in automatico sul primo rifornimento a prezzo scontato all'inizio di ogni anno solare.


Plafond di utilizzo giornalieri e mensili
Per lo stesso veicolo, il successivo rifornimento a prezzo scontato è ammesso a condizione che siano trascorse almeno 12 ore dal precedente.
I quantitativi massimi di gasolio acquistabili a prezzo ridotto, non possono superare gli 80 litri al giorno e i 250 litri al mese.


Dove fare rifornimento a prezzo scontato
Ciascun cittadino avente diritto potrà fare rifornimento presso qualunque impianto di distribuzione facente parte del circuito sconto benzina e gasolio.


Cosa cambia per i Comuni
A partire dal prossimo 16 gennaio i Comuni potranno selezionare, all’interno dell’applicativo già in uso, la tipologia di carte sconto da attivare:

carta sconto benzina
carta sconto diesel.

Operata la selezione, il Comune potrà inserire i dati del veicolo (tipo veicolo, targa, alimentazione) e i dati anagrafici del richiedente.

Il sistema verificherà in tempo reale la congruenza dei dati inseriti con l’archivio regionale della tassa automobilistica.

Nella sezione “Aiuto” dell’applicativo, i Comuni avranno la possibilità di consultare il manuale utente aggiornato.


Cosa cambia per i gestori degli impianti
I gestori potranno utilizzare il dispositivo POS già in uso per la carta sconto benzina, naturalmente il dispositivo dovrà essere opportunamente aggiornato e configurato per l’erogazione dello sconto gasolio.
A partire dal 7 gennaio i gestori degli impianti saranno progressivamente contattati dal servizio tecnico di assistenza per verificare l’aggiornamento del software sui dispositivi POS e per fornire loro un manuale per la configurazione del prezzo e dello sconto erogabile sul gasolio.