defaultElettrodomesticirss


Titolo Consiglio: E-coupon Monclick codice sconto 6%

Visualizza tutti i Consigli di admin
Monclick - Sconto 6% su tutti i frigoriferi e congelatori - Preleva il codice promo: FRGE-MNCK-07TA

segui il link per attivare lo sconto

Titolo Consiglio: Eco incentivi 2010

Visualizza tutti i Consigli di admin
Il decreto legge n. 40/2010 del Ministero dello Sviluppo Economico ha istituito un fondo di 300 milioni di euro per gli eco incentivi 2010 a sostegno dei consumi e della ripresa produttiva che prevede l'erogazione di eco incentivi sugli elettrodomestici ai cittadini e alle imprese:

Eco incentivi elettrodomestici 2010

Elettrodomestico


Requisiti


Sconto sul prezzo d'acquisto


€ Euro

Ecoincentivi Lavastoviglie


Sostituzione di una vecchia lavastoviglie con una di classe AAA


20%


fIl decreto legge n. 40/2010 del Ministero dello Sviluppo Economico ha istituito un fondo di 300 milioni di euro per gli eco incentivi 2010 a sostegno dei consumi e della ripresa produttiva che prevede l'erogazione di eco incentivi sugli elettrodomestici ai cittadini e alle imprese:

Eco incentivi elettrodomestici 2010


Ecoincentivi Lavastoviglie


Sostituzione di una vecchia lavastoviglie con una di classe AAA


Sconto sul prezzo d'acquisto 20% fino ad un max di 130 euro

Ecoincentivi Forni ad incasso


Sostituzione di un vecchio forno elettrico con uno di classe non inferiore alla A


Sconto sul prezzo d'acquisto 20% fino ad un max di 80 euro

Ecoincentivi Piani cottura a gas


Sostituzione di un vecchio piano cottura a gas con uno dotato di valvola di sicurezza


Sconto sul prezzo d'acquisto 20% fino ad un max di 80 euro

Ecoincentivi Cucine a libera installazione con piano cottura a gas

Sostituzione di una vecchia cucina a libera installazione con una dotata di piano cottura a gas con di valvola di sicurezza e forni elettrici di classe A


Sconto sul prezzo d'acquisto 20% fino ad un max di 100 euro


Bisogna sapere che:

* Il beneficio sui beni di consumo viene concesso solo a fronte di una sostituzione di un bene corrispondente;
* Si può beneficiare dell’incentivo una sola volta per tipologia di prodotto;
* I contributi saranno erogati fino ad esaurimento dei fondi previsti per tipologia di bene;
* L’incentivo viene concesso in percentuali diverse (10% o 20%) e con limiti massimi differenti in relazione al bene acquistato;
* L'incentivo verrà applicato immediatamente, con riduzione del prezzo di acquisto del bene; L'incentivo per l'acquisto di un frigorifero di classe A+ e A++ non è previsto da questa misura poiché beneficia già del contributo previsto dalla legge 296/2006 (valido per acquisti effettuati fino al 31 dicembre 2010).
* Qualora l’ordine del prodotto sia effettuato al di fuori della fascia lunedì-giovedì dalle 9.00 alle 18.00 e venerdì dalle 9.00 alle 16.00, Unieuro.it verificherà la disponibilità incentivi nel primo giorno lavorativo utile.



La verifica della disponibilità per gli eco incentivi 2010 del contributo presso il Ministero verrà effettuato dopo la ricezione del pagamento dell'importo dell'ordine e previa verifica della documentazione necessaria.
Qualora il contributo sia indisponibile o il call center incaricato dal Ministero non rispondesse entro le 48 ore successive all’ordine del prodotto online, il cliente verrà contattato per l’eventuale annullamento dell’ordine (eccetto il caso 6 sopra, ove i nostri operatori telefoneranno al cliente il primo giorno lavorativo utile).
In questi casi Unieuro S.p.A non si assume alcuna responsabilità in caso di indisponibilità del contributo o erogazione inferiore dello stesso.

Si precisa inoltre che è inibita la possibilità di pagare con finanziamento o bonifico per i prodotti che aderiscono a tale iniziativa

Per informazioni:
- incentivi2010.sviluppoeconomico.gov.it- www.poste.it
- Call center Unieuro: 199.155.133, al costo di 12 centesimi di Euro al minuto da telefono fisso e da cellulari con costo variabile in funzione delle tariffe dei differenti operatori.
SEGUI IL LINK PER VISUALIZZARE OFFERTA:

Titolo Consiglio: Consumi medi annuali per elettrodomestici

Visualizza tutti i Consigli di admin
Consum medi annuali
La seguente tabella aiuta a individuare in modo semplice e rapido il consumo medio annuo di energia elettrica in una famiglia.
Fonte di consumo Consumo annuo per
famiglie di 1-2 persone Consumo annuo per
famiglie di 3-4 persone
Illuminazione 300 kWh 430 kWh
Cucina elettrica 350 kWh 530 kWh
Frigorifero 328 kWh 440 kWh
Congelatore 360 kWh 600 kWh
Lavatrice 130 kWh 280 kWh
Asciugabiancheria 200 kWh 410 kWh
Lavastoviglie 190 kWh 350 kWh
Televisore, apparecchi audConsum medi annuali
La seguente tabella aiuta a individuare in modo semplice e rapido il consumo medio annuo di energia elettrica in una famiglia.
Fonte di consumo Consumo annuo per
famiglie di 1-2 persone Consumo annuo per
famiglie di 3-4 persone
Illuminazione 300 kWh 430 kWh
Cucina elettrica 350 kWh 530 kWh
Frigorifero 328 kWh 440 kWh
Congelatore 360 kWh 600 kWh
Lavatrice 130 kWh 280 kWh
Asciugabiancheria 200 kWh 410 kWh
Lavastoviglie 190 kWh 350 kWh
Televisore, apparecchi audio e video, PC 260 kWh 320 kWh
Piccoli apparecchi elettrici 450 kWh 660 kWh
Pompa di calore per impianti di riscaldamento centrali e autonomi
SEGUI IL LINK PER VISUALIZZARE OFFERTA:

Titolo Consiglio: Tabella consumi elettrodomestici

Visualizza tutti i Consigli di admin
Gli elettrodomestici sono divisi in classi di consumo a seconda della loro efficienza.
Le classi sono identificate dalle lettere da A (consumo bassi) fino a G (consumi alti).
Esempio di un frigorifero (200 lt. frigo e 100 lt. congelatore)



Classe A - 320 Kwh/anno
Classe B - 410 Kwh/anno
Classe C - 520 Kwh/anno
Classe D - 560 Kwh/anno
Classe E - 660 Kwh/anno
Classe F - 750 Kwh/anno
Classe G - 890 Kwh/anno
SEGUI IL LINK PER VISUALIZZARE OFFERTA:
Contatto:





Titolo Consiglio: Elettrodomestici e risparmio energetico

Visualizza tutti i Consigli di admin
Ecosostenibilità e risparmio energetico sono senza dubbio due temi molto caldi.

Lo dimostra il fatto che sono sempre di più i forum, i portali ed i Blog che nascono sull’argomento.

Perché é così importante parlarne?

Innanzitutto perché il nostro sistema energetico è molto lontano da quella che può essere definita ecosostenibilità. La gran parte dell’energia arriva dalla combustione fossile (petrolio, gas naturale e carbone) che surriscalda l’atmosfera terrestre ed é destinata prima o poi ad esaurirsi.

E allora non é ovvio prestare sempre più attenzione al risparmio energetico, sia a livello individuale che collettivo?

A proposito di risparmio individuale alcuni piccoli accorgimenti ci possono far risparmiare soldi ed energia con evidenti impatti sul consumo globale.

Innanzitutto il mercato offre un’ampia gamma di prodotti tecnologicamente avanzati che permettono di economizzare energia.

Qualche consiglio per l’acquisto…

1) Lavatrice.
C’é il lavaggio “a pioggia” che sottopone gli indumenti ad una duplice azione di spruzzo dall’alto con acqua e detersivo.
C’é anche il riuso dell’acqua di lavaggio che viene riciclata nella vasca.
Se si diminuisce la quantità d’acqua occorrente all’intero ciclo di lavaggio si risparmia energia per portare l’acqua a temperatura e si spreca meno detersivo.

2) Lavastoviglie. E’ meglio preferire i modelli che permettono di effettuare cicli ridotti o rapidi. Così facendo si risparmia fino al 60%. Leggete prima la scheda tecnica sono da preferire i valori tra 1,4 e 1,8 Kw/h. Accertatevi che l’elettrodomestico abbia il marchio di qualità e quello europeo di risparmio energetico.

3) Frigorifero e congelatore. Domanda: meglio il 4 stelle ed il 3 stelle che possono congelare alimenti freschi, conservare surgelati fino ad un anno lavorando ad una temperatura che arriva a –18°C, il due stelle può conservare surgelati fino ad un mese e lavora a –12°C, oppure ad una stella che lavora a –6°C e conserva fino ad una settimana?
Esistono sul mercato frigoriferi “ecologici” che risparmiano energia e rispettano l’ambiente, presentando un doppio isolamento ed il 50% di gas freon in meno.
Consiglio: mettete il frigo lontano da fornelli, termosifone e finestra lasciando uno spazio di almeno 10 cm tra parete ed apparecchio in modo da garantire la necessaria ventilazione.
Meglio mettere il termostato su posizione intermedia.
Lasciate un pò di spazio tra cibi e pareti interne; non mettete mai cibi caldi e non lasciate mai aperta la porta del frigo anche se è solo per un attimo.
La manutenzione è molto importante.
Ricordatevi che il congelatore deve essere sbrinato quando lo spessore del ghiaccio supera i 5-6 mm.

4) Forno. Meglio il Microonde, il combinato oppure il forno elettrico?
Il primo senz’altro é da preferire in termini di riparmio di tempo ed energia mentre i forni statici elettrici e a gas consumano certamente di più.
Ed allora?
Qualche piccolo accorgimento può venire in aiuto.
Tipo evitare di aprire il forno a meno che non sia indispensabile.
Non tenerlo acceso fino a cottura ultimata, spegnendolo un po’ prima si ottiene lo stesso risultato.
Pulire sempre ad ogni utilizzo, questo vale soprattutto per i microonde.

5) Scaldabagno. Per quelli elettrici due piccoli é meglio di uno solo grande (uno per la cucina l’altro per il bagno).
Col timer si evita che lo scaldabagno resti acceso quando non serve.
Regolare il termostato sui 40°C in estate (60°C in inverno).
Inserire un miscelatore sullo scaldacqua perché elimina dispersione di calore dalle tubazioni al rubinetto.
Meglio mettere lo scaldabagno vicino al punto di utilizzo.
SEGUI IL LINK PER VISUALIZZARE OFFERTA:
Contatto:





Titolo Consiglio: Quando cambiare il frigorifero

Visualizza tutti i Consigli di admin
Un frigorifero ha una vita media di circa dieci anni. Nella grande maggioranza dei casi si provvede alla sua sostituzione nel momento in cui si guasta in modo irreparabile. A prima vista questo comportamento può sembrare razionale ma non è così. Ci sono diverse ragioni pratiche per provvedere alla sostituzione del vecchio frigorifero prima del tempo.

Classe energetica del frigorifero
La prima ragione è nella classe energetica. I vecchi frigoriferi consumano di più rispetto a quelli nuovi. Ad esempio, un frigorifero di classe G che consuma mediamente in un anno 100 euro di corrente può essere sostituito da un frigorifero moderno di classe A++ e risparmiare in bolletta circa 80 euro ogni anno. Se avete un vecchio frigorifero di classe D o superiore, con più di 5 anni di vita, è consigliabile procedere alla sua sostituzione.

Promozioni e sconti sul prezzo del nuovo frigorifero
La seconda ragione verte sulla possibilità di beneficiare delle promozioni e di sconti. Nel momento in cui subite il guasto del frigorifero, spesso accade d'estate o alle prime giornate molto calde, la vostra prima preoccupazione sarà di sostituire il vecchio frigorifero con uno funzionante. Non badere quindi al prezzo ma soprattutto alla velocità della consegna. Decidendo di sostituire il vecchio frigorifero quando è ancora funzionante, potrete scegliere meglio cosa acquistare e sfruttare le promozioni che periodicamente le grandi catene di distribuzione praticano nel settore degli elettrodomestici.

Ritiro del vecchio frigorifero
La terza ragione è il ritiro del vecchio frigorifero. Pochi badano a questo aspetto. Il vecchio frigorifero non può essere gettato via come un normale rifiuto, bensì deve essere consegnato ai centri di smaltimento locali. In molti casi la consegna è a carico di chi deve smantirlo, con conseguente costo in termine di tempo e di trasporto del rifiuto ingombrante. Al momento dell'acquisto potrete invece trattare il ritiro gratuito del vecchio frigorifero da parte di chi vi consegnerà il nuovo. Nessun venditore si tirerà indietro dal concedervi questo favore gratis, pur di concludere la vendita. Ovviamente dovete chiederlo voi, esplicitamente, prima di acquistare il nuovo frigorifero e ponendola per iscritto nell'ordine prima di firmarlo.
SEGUI IL LINK PER VISUALIZZARE OFFERTA:
Contatto: