Titolo Consiglio: Regalo di Natale: con Ryanair voucher per voli low cost

Visualizza tutti i Consigli di admin
Ormai siamo quasi allo scadere del termine ultimo per l’acquisto dei regali di Natale: occorrerà affrettarsi ed avere le idee chiare. Chiarissime per evitare di restare bloccati in strada. Non interessa che non usiate l’auto: a questo punto il rischio di impantanarsi nel traffico riguarda anche i pedoni! Ecco che allora potrebbe giungervi lieta questa idea regalo avanzata direttamente da uno dei maggiori vettori low cost: Ryanair.

La compagnia irlandese, infatti, propone direttamente dal proprio sito la soluzione ideale per quanti amano i viaggi ed intendono cimentarvisi nel tempo abbastanza ragionevole di un anno. Sul sito della Ryanair, infatti, è possibile acquistare un voucher di viaggio dal valore compreso tra i 25 ed i 200 euro. Si tratta di cifre interessanti, perché se è vero che con 25 euro raramente si può prenotare un viaggio di sola andata, con 200 capita spesso che si possa fare andata e ritorno.

I voucher vengono distribuiti in unità da 25 euro o da 50 euro e – vi avvertiamo – nel caso consumiate uno di questi buoni solo parzialmente, verrà invalidato il valore rimanente. Se invece l’importo del voucher dovesse rivelarsi insufficiente, lo si potrà integrare con denaro liquido (o più facilmente “telematico”, trattandosi di una compagnia che opera su Internet). E’ chiaro che questo regalo si può tanto acquistare per questo Natale 2010, quanto per un compleanno o per qualsiasi altra occasione durante l’anno.

Ricordiamo inoltre che il buono dovrà essere speso entro 12 mesi dal rilascio del voucher. Assicuratevi dunque che la persona a cui donate questo volo low cost sia realmente intenzionata a trascorrere una vacanza in un luogo in cui, per giungervi, sia richiesto l’uso dell’aereo. A proposito: prima di lanciarvi in una simile impresa considerate anche la presenza o meno di una base Ryanair nell’aeroporto della vostra città (per verificare basta simulare una prenotazione nnella homepage della compagnia e vedere se tra le città di partenza compare la propria).

Viceversa, rischiereste di obbligare la persona verso cui avete avuto il gentil pensiero a imbarcarsi in una avventura che implica biglietto del treno o (peggio!) auto con annesso parcheggio in aeroporto, quando magari nella città di residenza poteva esservi un’altra compagnia low cost. In conclusione vi riveliamo quello che potrebbe apparire il fattore sorpresa tipico della Ryanair: alla fine del ciclo di prenotazione vi ritroverete comunque addebitato, oltre all’importo del regalo di Natale, anche 5 euro per “tasse amministrative”.